E’ un formaggio tradizionale del meridione d’Italia, il latte viene termizzato a 95° così da ottenere la precipitazione delle sieroproteine della ricotta e della caciotta assieme. Si ottiene così un formaggio che ha in se anche la ricotta.

Può essere consumato fresco (senza sale) entro una settimana dalla produzione, o lo si può stagionare per alcuni mesi. Nel cacioricotta fresco la buccia liscia e morbida è edibile, mentre in quello stagionato si manifesta rugosa e piene di muffe.

La pasta nella stessa è bianchissima e leggermente occhiata.Il peso delle forme varia da 0,4 Kg a 0,5 Kg e da 1 Kg a 1,5 Kg.

Uso:

Il consumo fresco è molto versatile:si usa come condimento per la pasta o per insalate. Lo si può consumare tal quale o con l’aggiunta di un po’ di sale.

È ottimo consumato in scaglie o grattato su primi piatti.